a cura della Rivista Italiana Difesa
Master SIOI data: 11-03-2014 a cura di: Redazione

 

Si è aperta il 10 marzo alla SIOI (Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale) la quarta edizione del Master in Geopolitica e Relazioni internazionali per 10 funzionari diplomatici yemeniti alla presenza del Presidente della SIOI, Franco Frattini, dell’Ambasciatore della Repubblica dello Yemen in Italia, Khalid Al-Akwa, e del Capo Ufficio IX, Direzione Generale per gli Affari Politici e Sicurezza del MAE, Cons. Alessandro Monti.

Il Corso, organizzato dalla SIOI in collaborazione con la Direzione Generale per gli Affari Politici e Sicurezza del Ministero degli Affari Esteri, si terrà a Roma presso la SIOI fino al 5 aprile.

L’iniziativa ha un'alta valenza istituzionale che si inserisce nel dialogo bilaterale e contribuisce allo sviluppo di nuovi settori di cooperazione tra i 2 Paesi. Essa rientra nell'intenso sforzo profuso dall'Italia nel quadro delle azioni di sostegno allo Yemen nell'attuale delicata fase di transizione democratica.

Il progetto si prefigge di formare una figura articolata e polivalente di funzionario diplomatico e internazionale nella cornice del rafforzamento della ownership dei processi istituzionali dello Yemen che sia espressione di una nuova diplomazia, capace di confrontarsi anche con il soft power e con i nuovi mezzi di governance internazionale che dettano oggi l’agenda geopolitica mondiale.

Il percorso formativo è strutturato in 5 aree didattiche: diritto e organizzazione internazionale, geopolitica e relazioni internazionali, processi di democratizzazione e protezione internazionale dei diritti umani, politiche e istituzioni dell’Unione Europea, relazioni economiche internazionali e nei seguenti seminari di specializzazione delle competenze: digital diplomacy, comunicazione interculturale, negoziato internazionale, protocollo e cerimoniale, elementi base di lingua italiana, elementi di diritto costituzionale italiano. I docenti sono professori universitari, diplomatici italiani ed esperti internazionali.

Attività di formazione di questo tipo rafforzano la condivisione di mete ed obiettivi nell’ambito delle relazioni internazionali, potenziando le capacità del Paese ricevente di interagire con l'Italia sugli scenari geopolitici internazionali.

 


Condividi su: