LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 13-03-2019 Il CAMM nel network americano IBCS MBDA e Northrop Grumman integrano il CAMM nel network di difesa aerea americano data: a cura di:


Northrop Grumman e MBDA hanno annunciato il completamento dell'integrazione del sistema missilistico Common Anti-Air Modular Missile (CAMM) nel sistema Integrated Air and Missile Defense (IAMD) Battle Command System (IBCS) sviluppato per l'US Army.

L'IBCS è il network di nuova generazione sviluppato per integrare le batterie PATRIOT dell'Esercito con tutti gli altri elementi di difesa aerea delle Forze Armate americane in un sistema cooperativo capace di far fronte alle moderne minacce.

Nell'ambito di IBCS si stanno dunque integrando in rete le batterie PATRIOT e i radar dell'Esercito del tipo AN/MPQ-64 SENTINEL (prodotti da Raytheon), quelli dell'USAF di tipo 3DLERR (anch'essi di Raytheon) e anche i radar G/ATOR (Northrop Grumman) dei Marines, permettendo a tutti gli elementi di dialogare fra loro e lavorare in sincrono. Nei prossimi anni il sistema si espanderà fino a comprendere anche le nuove soluzioni SHORAD di US Army e USMC, oltre alle batterie Indirect Fire Protection Capability di prossima acquisizione e alle batterie antimissile THAAD.

L'MBDA CAMM è un missile da difesa aerea locale, a guida radar attiva, sviluppato nel Regno Unito a partire dall'aria-aria ASRAAM. Il missile è in consegna alla Royal Navy come rimpiazzo per il SEAWOLF (come SEA CEPTOR) e nel 2020 prenderà il posto anche dei missili RAPIER del British Army (LAND CEPTOR, integrato in batterie chiamate SKY SABRE e composte da un modulo C4ISR dell'israeliana Rafael e da radar Saab GIRAFFE). Il CAMM è già stato selezionato anche dal Brasile per le nuove corvette classe TAMANDARÉ e per batterie basate a terra, dalla Nuova Zelanda per l'upgrade delle sue 2 fregate classe ANZAC e dal nostro Paese, che con MBDA Italia è responsabile per lo sviluppo della variante Extended Range (ER) caratterizzata da un più grande motore razzo prodotto da Avio. Il CAMM ER avrebbe dovuto sostituire nei prossimi anni i sistemi SKYGUARD dell'Esercito e le batterie SPADA dell'Aeronautica militare, ma il programma è stato, come noto, congelato a seguito del blocco dei fondi da parte del governo.



Il CAMM è il primo missile non-americano a venire integrato nel sistema IBCS, grazie ad un accordo fra le 2 aziende, approvato dal Pentagono e dal MOD britannico. Per Northrop, l'integrazione del CAMM è un modo per dimostrare che il suo sistema C2 è “agnostico”, capace di accettare “ogni radar e ogni munizione” e funziona come promesso. Per MBDA, l'avere completato una campagna di test che dimostra la compatibilità del CAMM con IBCS è un punto a favore nelle gare polacche WISLA e NAREW. Per il requisito WISLA, incentrato su difesa aerea e antimissile a medio-lungo raggio, la Polonia ha selezionato il PATRIOT 3+ e il sistema IBCS, ma con l'intenzione di integrare nelle batterie una seconda munizione. Malgrado il favorito sia il missile israelo-americano STUNNER, il CAMM punta ad aggiudicarsi questo ruolo.

Contemporaneamente, il programma NAREW verte sul rimpiazzo dei sistemi SAM SHORAD in servizio con Esercito e Aeronautica polacchi, e il CAMM / CAMM ER è la soluzione proposta da MBDA, in gara contro l'IRIS-T di Diehl, l'israeliano SPYDER-MR e il NASAMS di Kongsberg e Raytheon, oltre potenzialmente al già citato STUNNER.


Condividi su: