LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 17-01-2019 La Marina Cinese continua a crescere Il nuovo anno comincia con una LPD e un caccia data: a cura di:


La PLAN sembra aver commissionato 2 nuovi grandi unità: un caccia della classe Type 052D (LUYANG III) e una LPD Type 071 (YUZHAO). Gli organi di stampa di stato non hanno dato particolare visibilità all'evento, ma foto della cerimonia combinata sono apparse in rete. Le 2 unità sarebbero state commissionate il 12 gennaio nella base navale di Zhanjiang. La LPD ha ricevuto il numero di scafo 987 e sembra essere stata battezzata WUZSHI SHAN. Sesta unità della sua classe ad entrare in servizio, potrebbe essere presto seguita da una settima, che sarebbe già stata varata il 28 dicembre nel cantiere Hudong-Zhonghua, che ha costruito l'intera classe. Come succede sempre più spesso, i media di stato non hanno documentato l'evento.

Ancora più incerto è il numero dei caccia Type 052D: l'ultima cerimonia adeguatamente riportata dai media cinesi è stata quella per lo XINING, commissionato nel gennaio 2017 e a cui sarebbero seguiti XIAMEN, ÜRÜMQI, NANJING e TAIYUAN. L'ultimo scafo avrebbe ricevuto il nome HOHHOTe dovrebbe essere il decimo ad entrare in servizio, dopo ben tre nel solo 2018. Ne sono già stati varati 14, e la classe potrebbe crescere fino ad oltre 20.

Le 071 sono la risposta cinese alle classe San Antonio americane, a cui somigliano per dimensioni e filosofia di design, pur con la differenza di un bacino allagabile molto più grande, per 4 mezzi da sbarco a cuscino d'aria invece di 2. Per i media cinesi, gli 052D sono la risposta diretta ai BURKE statunitensi. Insieme ai nuovi incrociatori Type055 (RENHAI), che si contrappongono evidentemente ai TICONDEROGA e di cui sono stati lanciati già quattro scafi in tempi rapidissimi, queste classi rappresentano il fulcro della crescita, non solo numerica ma capacitiva, della flotta cinese.


Condividi su: