LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 27-04-2018 Ecco l'EURO MALE data: a cura di:

Durante il salone berlinese di ILA (su RID 7/18 imperdibile reportage dal nostro inviato) – alla presenza di Dirk Hoke, Amministratore Delegato di Airbus Defence and Space, Eric Trappier, Presidente e Amministratore Delegato di Dassault Aviation, e Lucio Valerio Cioffi, Responsabile della Divisione Velivoli di Leonardo – è stato svelato per la prima volta un modello a grandezza reale dell'EURO MALE, ovvero dell'UAV tipo MALE (Medium Altitude Long Endurance) europeo conosciuto in precedenza come MALE 2025. Il velivolo si presenta di notevoli dimensioni, presumibilmente nella categoria "super-MALE" delle 5-6 t, ed apertura alare altrettanto notevole. La configurazione aerodinamica appare molto pulita e slanciata, con deriva verticale a T, ed il muso ringrossato per consentire di ospitare apparecchiature avioniche e pure l'antenna per il controllo satellitare. Al momento è visibile una palla elettro-ottica sotto il muso ed una configurazione propulsiva bi-turboelica ad elica spingente. Secondo fonti di RID, il velivolo potrebbe essere dotato anche di una baia interna per il trasporto di armamenti. Non a caso, un modello del velivolo con baia armi venne già mostrato lo scorso anno al Paris Air Show presso lo stand di Leonardo. La fase di definizione del programma terminerà in autunno. A quel punto inizierà lo sviluppo vero e proprio ed il workshare tra i Paesi partecipanti – Italia, Spagna, Germanai e Francia – verrà stabilito in base alle rispettive quote di investimento. A tal proposito, bisognerà capire le intenzioni del nostro Paese che ha già deciso di investire quasi 800 milioni di euro sul Piaggio Aerospace P2HH, che l'Aeronautica dovrebbe acquisire in 10 sistemi (20 velivoli), che costituisce in pratica un concorrente nella medesima categoria "super-MALE" dell'EURO MALE.


Condividi su: