LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 05-02-2018 Primo volo per il Tupolev Tu-160M2 data: a cura di:



Dopo il rollout dello scorso 16 novembre, il prototipo del nuovo bombardiere strategico Tupolev Tu-160 M2 BLACKJACK ha effettuato il volo inaugurale presso gli stabilimenti della United Aircraft Corporation (gruppo industriale russo a partecipazione governativa che comprende circa 30 aziende del settore aeronautico), a Kazan. A questo punto, finita la fase di sperimentazione, la produzione di preserie del Tu-160 M2 potrebbe iniziare nel 2020, mentre per quella di serie occorrerà aspettare il 2023. A produzione avviata, si prevede un rateo di consegne non inferiore ai 2-3 velivoli l’anno, fermo restando l’obiettivo di realizzare fino a 50 esemplari, deciso dalla Russia nel 2015.

Evoluzione del celeberrimo Tupolev Tu-160, l'M2 condivide almeno il 60% della componentistica del precedente modello. Tuttavia, la versione rinnovata di questo aereo presenta delle notevoli migliorie soprattutto per quanto riguarda l'efficienza e l'affidabilità del motore. La propulsione è infatti affidata ai 4 NK-32 Serie 2, motori da 55.000 libbre (circa 245 kN) di spinta con postcombustione ciascuno. Di fatto, l’upgrade consentirà al bombardiere una maggiore autonomia (superiore ai 12.000 km del precedente modello), permettendogli inoltre di volare ad un’altitudine superiore ai 18.000 m, e con una velocità massima di 2.0 Mach.

Tuttavia, l'aspetto più interessante di questo restyling riguarda l’avionica. Dagli stabilimenti dell'UAC, infatti, l'M2 esce rinnovato da un cockpit digitale, sistemi di navigazione inerziale K-042K-1 a doppio canale, e nuovo autopilota ABSU-200-1, progettato specificamente per il velivolo. A completare il tutto, il radar del tipo “phased array” Novella-NV1-70.

Infine, l’armamento dell’M2 sarà composto da missili da crociera a lungo raggio Kh-101 (già impiegati con successo dall'Aeronautica russa in Siria) e Kh-201 (che possono essere armati con testata nucleare da 250 kt). L’aereo, inoltre, potrà portare sia il missile cruise di nuova generazione Kh-555, che il missile anti-radiazioni aria-superficie Kh-15P, a cui bisogna aggiungere bombe di vario genere, per una capacità totale di 40 t di armamenti.


Condividi su: