LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 12-01-2018 Leonardo vince in Europa con OCEAN 2020 data: a cura di:

Leonardo si è aggiudicata il più importante progetto del primo bando di gara previsto dalla Preparatory Action on Defence Research (PADR) che anticipa l’European Defence Research Program (EDRP), le 2 iniziative che costituiscono la “finestra” ricerca dell’European Defence Fund (EDF). La PADR ha una durata triennale – 2017-2020 – e prevede uno stanziamento complessivo di 90 milioni di euro. Leonardo ha vinto con una proposta denominata OCEAN 2020 alla testa di un team di 15 Paesi europei con 42 partner, compresi i Ministeri della Difesa di Italia, Grecia, Spagna, Portogallo e Lituania e il supporto dei Ministeri della Difesa di Svezia, Francia, Regno Unito, Estonia e Olanda. Tra i partner industriali vanno menzionati tra gli altri Indra, Safran, Saab, MBDA, PGZ/CTM, Hensoldt, Intracom-IDE, Fincantieri e QinetiQ. Si tratta di una notizia di straordinaria importanza e valenza strategica perchè si tratta del primo e più “pesante” (in termini finanziari e operativi) progetto di ricerca militare dell’EDF e di un progetto che vede Leonardo coordinare altre importanti aziende europee della Difesa e ministeri della Difesa di diversi Paesi. Il progetto, inoltre, è strategico perchè consentirà di mettere a punto e rodare procedure e meccanismi in vista dell’avvio dell’EDPR, previsto nel 2020, che garantirà uno stanziamento di ben 500 milioni annui per la ricerca militare pura. OCEAN 2020 prevede di integrare piattaforme unmanned di diverso tipo (ala fissa, ala rotante, superficie e subacquee) con il CMS delle unità navali, prevedendo lo scambio dati via satellite con centri di comando e controllo a terra. Nell’ambito del progetto sarà anche dimostrato l’impiego congiunto e cooperativo di piattaforme con e senza pilota. Tali capacità innovative saranno impiegate per missioni di sorveglianza e interdizione marittima. La prima dimostrazione, pianificata nel 2019 in Mediterraneo, sarà coordinata dalla Marina Militare Italiana, e vedrà gli elicotteri senza pilota di Leonardo, AWHERO e SOLO, operare da unità navali italiane e cooperare con i sistemi di altri partner europei. La seconda dimostrazione, pianificata nel 2020 nel Baltico, sarà coordinata dalla Marina Militare svedese. Su RID 2/2018 sarà disponibile un ampio approfondimento sull'argomento.


Condividi su: