a cura dell'Aeronautica Militare
La comunità di Laconi ricorda i caduti della 46^ data: 29-08-2017 a cura di:

Martedì 29 agosto, presso la località “Is Forros” di Laconi in Sardegna, si è svolta la cerimonia di commemorazione dell’equipaggio della 46ª Brigata Aerea che perse la vita tragicamente il 29 agosto 1985 durante lo spegnimento di un incendio nelle campagne del paese.

La celebrazione in onore dei quattro uomini dell’Aeronautica Militare, il Maggiore Fabrizio Tarasconi, il Tenente Paolo Capodacqua, il Maresciallo Lido Luzzi e il Maresciallo Rosario Ferrante, si è svolta alla presenza dei familiari e delle autorità civili, religiose e militari.

L’evento ha visto la partecipazione del Comandante della 46ª Brigata Aerea, Generale di Brigata Aerea Girolamo Iadicicco, del Comandante del Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze del Salto di Quirra, Generale di Brigata Aerea Giorgio Francesco Russo e di una rappresentanza militare dei Reparti.

Dopo una messa in suffragio dei caduti, celebrata nella località luogo della tragedia, è stata deposta una corona presso il monumento sito nella piazza a Laconi.

Il Sindaco di Laconi, Anna Paola Zaccheddu, ha espresso a nome della comunità sentite parole di vicinanza ai familiari degli aviatori che sacrificarono la loro esistenza per il bene della collettività.

In tanti si sono dati appuntamento per commemorare i quattro aviatori dell'Aeronautica Militare, precipitati con il loro aereo a Is Forros il 29 agosto 1985. Quel giorno, un pericoloso incendio avanzava minacciosamente verso il centro abitato. Intervenne un G222 della 46ª Brigata Aerea di Pisa, impegnato in Sardegna per l'annuale campagna antincendio. Al termine di un'operazione antincendio compiuta con successo, il velivolo precipitò sulle colline della località del Sarcidano. Il ricordo di quanto accaduto è rimasto impresso nella comunità poiché tanti furono testimoni della tragedia e della scomparsa dei quattro Aviatori, poi insigniti della medaglia d'oro al merito civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

 

Leggi la notizia completa sul sito dell'Aeronautica Militare


Condividi su: