a cura della Rivista Italiana Difesa
Il T-100 in Alabama data: 31-03-2017 a cura di: Redazione

Leonardo DRS ha annunciato che realizzerà un nuovo stabilimento industriale a Tuskegee, in Alabama, per la produzione del sistema di addestramento integrato T-100 in caso di selezione del velivolo da parte dell'USAF. Il team T-100 ha scelto il Moton Field Municipal Airport di Tuskegee per il nuovo sito produttivo e per la linea di assemblaggio in virtù della presenza di forza lavoro altamente qualificata, di infrastrutture dedicate alle attività di volo e della disponibilità di risorse locali e dello Stato che supporteranno lo sviluppo economico della regione. Per quanto riguarda gli altri membri del team T-100, i motori F124, realizzati dalla International Turbine Company di Honeywell Aerospace, saranno costruiti a Phoenix, in Arizona, mentre CAE USA fornirà il sistema di addestramento basato a terra che sarà sviluppato a Tampa, in Florida. Alla gara T-X, che prevede la fornitura all'USAF di oltre 300 addestratori, e un possibile spin off per un velivolo d'attacco leggero, partecipano il team Boeing/Saab, con un design ex novo del quale sono già stati realizzati 2 prototipi, T-1 e T-2, Lockheed Martin con la sudocorena KAI, che offrono il T-50A, versione customizzata del KAI T-50 GOLDEN EAGLE, TAI e Sierra Nevada con il FREEDOM FIGHTER e l'ultima arrivata STAVATTI Aerospace che offre una versione modificata del jet civile biposto e bimotore JAVELIN, sviluppata a partire dalla fine degli anni novanta da Aviation Technology Group (ATG). Quest'ultima dichiarò bancarotta nel 2008 ed il JAVELIN non ha mai superato la fase prototipica. I diritti di proprietà intellettuale del progetto – del quale era iniziato anche lo sviluppo, in cooperazione con l’israeliana IAI, di una variante da addestramento denominata JAVELIN Mk20/30 - sono stati poi acquisti da Rud Aero con la quale Stavatti ha costituito un team industriale per rinverdire il progetto e partecipare alla gara T-X. Un approfondimento sulla gara T-X sarà disponibile su RID 6/17.


Condividi su: