a cura della Rivista Italiana Difesa
A Chiavari si parla di CERT con la NATO data: 29-03-2017 a cura di: Redazione

L'enorme evoluzione delle tecnologie delle comunicazioni, nonché connettività e interoperabilità delle informazioni,  devono fronteggiare, dalla loro nascita, una crescita esponenziale delle minacce informatiche. Tali minacce hanno  costretto negli ultimi 2 decenni le organizzazioni pubbliche e private ad investire le proprie risorse nella  creazione  dei  CERT (Computer Emergency Response Team). In pratica,  squadre specializzate all'interno di una società, un governo o altra istituzione,   che hanno lo  scopo di sostenere, prevenire e rispondere alle emergenze di sicurezza informatica. Tuttavia, dalla nascita ad oggi, ogni organizzazione a livello locale e mondiale ha creato una babele di   protocolli  operativi, senza interfacciarsi con le altre realtà sul campo. Per questo motivo,  dal  28 al 30 marzo, la  Scuola Telecomunicazioni di Chiavari, leader nel settore dell’insegnamento della cyber security, ospiterà esperti a livello mondiale  del settore per un workshop a livello NATO, atto a definire  le linee guida di una nuova policy  strategica condivisa ed una scala di valutazione (tuttora inesistente) dell’efficacia dei risultati  conseguiti dai vari team.  


Condividi su: