Argomento Selezionato: Geostrategia
anteprima Shayrat e Tiyas, nuove basi russe in Siria? 11-12-2015

Dagli ultimi giorni di ottobre, i russi si sono dedicati all’ampliamento di altre basi sparse sul territorio siriano, l’utilizzo delle quali consentirebbe di raggiungere il fronte centro-meridionale ed orientale del conflitto in modo più rapido rispetto alle sortite effettuate dalla base di Bassel al-Assad/Jableh. Le basi in questione sono quelle di Tiyas (T4), situata a 58 km ad ovest di Palmyra, e di Shayrat, situata a 37 km a sudest di Homs.

a cura di Andrea Mottola
anteprima La battaglia di Aleppo 20-10-2015

L'offensiva delle forze lealiste siriane su Aleppo sta entrando lentamente nel vivo. Sfruttando l'appoggio degli attacchi aerei russi e dell'Aeronautica Siriana, i lealisti stanno avanzando in diversi settori attorno alla città dopo giorni in cui era stato testata soprattutto la consistenza e reattività del dispositivo ribelle. La prima direttrice di attacco si sta sviluppando nella parte meridionale della città per mettere in sicurezza l'autostrada M5, l'asse strategico che collega Aleppo con i vitali territori centro-occidentali della Siria in mano ad Assad e con la capitale Damasco.

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Aumenta la presenza militare russa in Siria 22-09-2015

Cresce di ora in ora la presenza militare russa in Siria a fianco del regime di Assad. Grazie ad un gigantesco ponte aereo operato principalmente dai giganteschi cargo An-124 CONDOR ed alla spola delle navi anfibie e logistiche tra il Mar Nero e la base di Tartus, il dispositivo militare russo si va rafforzando in quantità e qualità

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Il programma nucleare e iraniano e le sanzioni 14-07-2015

Ad oggi il programma nucleare iraniano si basa su un'infrastruttura estesa e piuttosto sviluppata comprendente diversi siti e impianti e capace di sostenere tutto il ciclo dell'uranio, e del plutonio, necessario alla produzione di ordigni nucleari

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Afghanistan: continua la guerra 14-05-2015

Nella serata del 13 maggio un attentatore suicida ha provocato la morte di 14 persone, tra cui un italiano, facendosi esplodere all'interno del Park Hotel, un residence frequentato da stranieri e situato nel quartiere Shar-e-Naw a Kabul a poche centinaia di metri dai vari compound delle Nazioni Unite.

a cura di Michele Taufer
anteprima Boko Haram e ISIL: binomio perfetto 10-03-2015

Il 7 marzo, attraverso le parole del suo leader Abubakar Shekau, il movimento jihadista nigeriano Boko Haram (BH, “L’educazione occidentale è proibita” in lingua Hausa) ha effettuato il bayat (giuramento di fedeltà) allo Stato Islamico. In attesa della risposta del leader del gruppo sirio-iracheno Abu Bakr al-Baghdadi, che fino ad ora ha concesso lo status di organizzazione affiliata soltanto ai miliziani salafiti libici di Derna e ai jihadisti egiziani di Ansar Bait al-Maqdis, Boko Haram ha definitivamente evidenziato la sua trasformazione da gruppo di rilevanza locale a organizzazione regionale

a cura di redazione
  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>