LEONARDO
RID Articoli Mese
Argomento Selezionato: Cielo
anteprima logo RID Risposta russa a raid israeliano su Siria?

Come possibile prima risposta all'attacco israeliano contro postazioni militari ed impianti industriali siriani situati a Latakia, Tartus e Homs, la Russia potrebbe incrementare, nelle prossime ore, il proprio dispositivo aereo presente a Jableh.

anteprima logo RID J-20 pronto per la produzione di serie

Dopo aver risolto i problemi che ne affliggevano l’apparato propulsivo Xian WS-15, il caccia stealth cinese J-20 sarebbe pronto alla produzione di massa entro la fine del 2018, rendendo meno difficile il raggiungimento dell’obiettivo di almeno 200 J-20 operativi entro il 2025. In particolare, in seguito ad una serie di test statici e di volo, sarebbero stati risolti i difetti riguardanti il surriscaldamento del materiale costitutivo delle palette delle ventole a velocità elevate. Con la sostituzione del cristallo di nickel con ventole composte da una superlega formata da nickel e renio, i problemi sembrerebbero risolti e ciò consentirà la produzione su larga scala dei motori WS-15. Questi ultimi, progettati e sviluppati per essere montati sui J-20, sono accreditati di una potenza di almeno 36.000 libbre senza post-combustione e dotati di spinta vettoriale e capacità “supercruise”. Ad oggi, gli esemplari attivi del J-20– una ventina scarsa tra prototipi e velivoli di preserie – sono equipaggiati ancora con i WS-10B da 30.200 libbre di spinta, versione cinese del russo Salyut AL-31FNS3/117S progettata per i J-10B, sprovvisti di spinta vettoriale e di capacità di supercrociera. Per quanto si parli di risoluzione dei problemi, restano dubbi su alcuni lievi difetti dei propulsori. Inoltre, resta da capire se l’industria cinese sarà in grado di confermare la stessa abilità avuta nella progettazione e nello sviluppo in laboratorio di un motore sofisticato come il WS-15 anche nella produzione di massa di motori affidabili.

anteprima logo RID E-2D al Giappone: gli USA danno via libera

Il Dipartimento di Stato ha dato il via libera per la vendita al Giappone di 9 velivoli AEW&C E-2D Advanced Hawkeye (AHE). L’ordine ha un valore potenziale superiore ai 3 miliardi di euro. Nel pacchetto richiesto dal Governo nipponico rientrano anche (tra l’altro) 28 motori (18 da installare + 10 come parti di rispetto) Rolls Royce T56-A-427A, 12 terminali Multifunction Information Distribution System/Joint Tactical Radio System (MIDS/JTRS) terminals (9 installed and 3 spares), 10 radar di scoperta e tracciamento in banda UHF Lockheed Martin APY-9 Radars, ecc.

anteprima logo Aeronautica Italiana Skydiving: test al PISQ
Il Poligono Interforze del Salto di Quirra, in Sardegna, ha ospitato lo scorso 5 settembre una sperimentazione molto particolare che ha avuto come protagonista l'unica donna al mondo che pratica attualmente a livello agonistico la specialità di paracadutismo 'Speed Skydiving', lo sport non motorizzato più veloce al mondo.
 
Mascia Ferri, romana, ha iniziato a praticare il paracadutismo sportivo a 19 anni, ma prima di incontrare sulla propria strada lo skydiving ha trovato il tempo di conseguire due lauree, due dottorati di ricerca e un master, pubblicare libri e girare il mondo per presentare le sue ricerche nei più importanti congressi internazionali di sociologia. Dopo i primi record inizia a viaggiare anche con il paracadute; nel 2018 ha aperto la stagione in Portogallo con un nuovo e più veloce record, 387,04 chilometri orari, diventando di fatto la donna più veloce del mondo nella disciplina.
 
a cura dell'
anteprima logo RID Lo STINGRAY va a Boeing

Dopo soli 9 mesi dalla RFP, lo scorso 30 agosto la Marina Americana ha comunicato l’assegnazione del contratto per la sviluppo e la realizzazione della nuova aerocisterna unmanned MQ-25 STINGRAY alla Boeing, il cui progetto è stato preferito a quelli presentati da Lockheed Martin e General Atomics, mentre la Northrop si era già ritirata dalla gara lo scorso ottobre. È probabile che la scelta sia ricaduta sull’azienda di St. Louis in quanto l’unica tra le 3 ad aver già sviluppato un prototipo volante (il PHANTOM RAY, inizialmente sviluppato per il programma UCLASS congelato nel 2016). Il valore del contratto è di poco superiore agli 805 milioni di dollari, somma che include lo sviluppo, la produzione, i test, le certificazioni, la consegna, il supporto e l’integrazione di 4 velivoli all’interno dei Carrier Air Wing (CAW). Secondo i programmi della US Navy, il primo dei 4 MQ-25 dovrebbe essere consegnato nel 2021 per condurre i test di decollo, appontaggio e di movimentazione sul ponte di volo (a tal proposito è prevista la creazione di una stazione di comunicazione e controllo dedicata presente sulle portaerei, il cui sviluppo è affidato al Naval Air Systems Command), mentre il raggiungimento della capacità operativa iniziale è prevista entro la fine del 2024, 2 anni prima rispetto alla data stabilita un anno fa. Tutti i dettagli su RID 10/18.

anteprima logo RID Parte la campagna TYPHOON in Polonia

E' entrata ufficialmente nel vivo la campagna del consorzio Eurofighter, guidata da Leonardo, per la fornitura all'Aeronautica Polacca del caccia TYPHOON nell'ambito del programma HARPIA che prevede la sottuzione dei cacciabomardieri Su-22 e dei caccia MiG-29. Secondo quanto annunciato dal Ministero della Difesa polacco nel 2017, quando venne lanciato il programma, Varsavia intenderebbe acquisire 2 squadroni per un totale di 32 nuovi velivoli che andrebbero a sostituire l’attuale flotta di di 31 Mig-29 e 18 Su-22.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>