LEONARDO
RID Articoli Mese
Argomento Selezionato: Cielo
anteprima logo RID Altri Su-30 per il Kazakistan

Negli ultimi giorni del 2018 l’Aeronautica Kazaka ha ricevuto un nuovo lotto di 4 caccia multiruolo pesanti supermanovrabili Su-30SM FLANKER-H. Gli aerei, assegnati al 604° Stormo di stanza presso la base aerea di Taldykorgan, nella regione di Almaty, portano la flotta di Su-30SM kazaki a 12 unità. Le consegne seguono un iter partito nel 2014, quando venne firmato un primo accordo del valore di 5 miliardi di rubli (poco più di 65 milioni di euro) per la consegna di 4 FLANKER-H, avvenuta nell’aprile del 2015. Nel dicembre dello stesso anno, poi, venne siglato un secondo contratto per 8 Su-30SM, dei quali i primi 2 consegnati nel dicembre 2016 ed una seconda coppia esattamente un anno dopo. I 4 caccia recentemente giunti in Kazakistan completano le unità previste dal secondo accordo. Tuttavia, tali aerei non dovrebbero rappresentare gli ultimi FLANKER destinati alla ex Repubblica sovietica, tenuto conto che già nell’agosto del 2017, il Governo di Astana segnalò l’intenzione di acquisire altri 12/24 esemplari (per un totale di 24/36 caccia), intenzione formalizzata lo scorso maggio, durante l’ultima edizione del salone KADEX, da un terzo contratto per la fornitura di un primo lotto di 8 Su-30SM da completarsi entro il 2020.

anteprima logo RID Completata la fornitura di Su-35S alla Cina

La Russia ha completato la fornitura alla Cina dei 24 caccia pesanti super-manovranti Su-35S ordinati con un contratto da 2,5 miliardi di euro finalizzato nel novembre 2015. L'ultimo lotto di velivoli è stato ufficialmente accettato in servizio a fine 2018, mentre le consegne degli equipaggiamenti previsti da contratto, compresi alcuni sistemi d'arma, proseguiranno fino al prossimo anno. L'Aeronautica Cinese è stato il secondo cliente del Su-35S dopo quella russa (vedi foto) che finora ha ordinato 98 esemplari, in 2 diversi lotti, le cui consegne termineranno il prossimo anno. Ulteriori dettagli su RID 2/19.

anteprima logo RID Vola il primo Tu-22M3M

Dopo i test a terra effettuati durante il mese di agosto, ed in leggero ritardo sui tempi previsti, lo scorso 28 dicembre è stato completato il volo del primo bombardiere strategico a geometria variabile russo Tu-22 BACKFIRE-C, recentemente aggiornato allo standard M3M.

anteprima logo RID Prime immagini dell’SB-1 DEFIANT

In attesa del primo volo, inizialmente previsto nel 2017, Sikorsky e Boeing hanno rilasciato le prime immagini del nuovo elicottero compound – con rotore in tandem coassiale ed elica spingente – SB-1 DEFIANT. Le 2 aziende hanno sviluppato congiuntamente tale macchine per il programma di dimostrazione tecnologica dell’US Army  Joint Multi-Role Technology Demonstrator (JMR-TD)  nel cui ambito il DEFIANT compete con il convertiplano V-280 VALOR della Bell. Il JMR-TD ha l’obbiettivo di sviluppare e valutare una serie di tecnologie per il programma Future Vertical Lift (FVL) – guidato dall’US Army - che prevede la realizzazione di una serie di aeromobili per le FA americane tra cui un Future Long Range Assault Aircraft (FLRAA), per il rimpiazzo degli elicotteri d’attacco APACHE, un Advanced Unmanned Aerial System (AUAS), un Future Attack Reconnaissance Aircraft (FARA), per sostituire gli elicotteri leggeri da ricognizione armata KIOWA WARRIOR, nonché un futuro elicottero da trasporto medio e pesante.

anteprima logo RID Leonardo Elicotteri: il punto sul settore militare/governativo

Di recente abbiamo avuto la possibilità di compiere una visita presso gli stabilimenti Leonardo di Cascina Costa, Vergiate e Sesto Calende per fare il punto della situazione sulle ultime novità della Divisione Elicotteri.

anteprima logo RID Vola il primo M-345

Il primo addestratore a getto intermedio M-345 HET (High Efficiency Trainer) ha effettuato oggi il volo inaugurale dall’aeroporto di Venegono Superiore (Varese). Ai comandi del velivolo i piloti della Divisione Velivoli di Leonardo, Quirino Bucci e Giacomo Iannelli. Per la precisione l'esemplare in questione era uno dei primi 5 di preserie destinati all'Aeronautica Militare con consegne a partire dai primi del 2020. Al momento, invece, il contratto per l'acquisizione dei primi 12-13 velivoli di serie – pronto da tempo – è in attesa dello sblocco (unitamente, ahinoi, ad altri importanti contratti d procurement militari, vedi VBM...) al Ministero dello Sviluppo Economico.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>