LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi
Argomento Selezionato: Forze Armate
anteprima logo RID La futura postura strategica della Polonia

L’ascesa al governo del partito Prawo i Sprawiedliwosh (PiS) guidato da Beata Szydlo e le incertezze mostrate dall’Unione Europea e dalla NATO hanno un impatto considerevole sulla postura strategica che la Polonia intende assumere, con conseguenze importanti sulla pianificazione militare, il procurement e le partnership strategiche.

anteprima logo Aeronautica Italiana Presentato il Calendario dell'Aeronautica Militare

Presentato alla Biblioteca Nazionale di Roma il Calendario dell'Aeronautica Militare 2016.


http://www.aeronautica.difesa.it/News/Pagine/20151204_PresentatoCalendarioAM2016.aspx 

 

a cura dell'
anteprima logo RID Calendario Esercito 2016

Viene presentato oggi, 18 novembre, presso la Biblioteca militare di Palazzo Esercito a Roma, in Via XX settembre, il CalendEsercito 2016 “Italiani” ideato, prodotto e realizzato interamente dallo Stato Maggiore dell’Esercito, e dedicato a tutti gli italiani che a vario titolo hanno contribuito e partecipato alla Grande Guerra.

anteprima logo RID Le Forze Armate al Festival della Scienza

Anche quest'anno la scienza è stata protagonista a Genova con il Festival della Scienza

anteprima logo RID TRIDENT JUNCTURE: torna la Guerra Fredda

Il Mediterraneo sembra tornare indietro di 30 anni: quando alle già vivaci crisi regionali degli anni ‘80 (si pensi alle ambizioni gheddafiane sulla Sirte e nel Sahel, o alla guerra in Libano, non meno violenta e caotica di quella attualmente in corso in Siria – e con altrettanti players esterni a muoverne i fili) si univa la minaccia dell’orso russo, all’epoca ancora “rosso”. Sta di fatto che la grande esercitazione NATO denominata TRIDENT JUNCTURE 2015 (TJ-15), entrata nel vivo con la fase “livex” (che terminerà il 6 novembre) nei giorni scorsi

anteprima logo RID Gli obiettivi di Mosca in Siria

Gli obiettivi di Mosca in Siria sono, al contrario di quelli americani ed europei, molto chiari. Sul piano politico l'obbiettivo è, nell'immediato, rafforzare Assad, evitandone il collasso. Nel lungo periodo, invece, l'obbiettivo è salvaguardare i propri interessi e la propria influenza in Siria, considerata come un puntello fondamentale per una presenza in Medio Oriente e nel Mediterraneo Orientale. In quest'ottica, la Russia non avrebbe problemi a rinunciare ad Assad, accompagnandone un'uscita soft e favorendo una transizione politica, purchè siano garantiti quegli interessi fondamentali di cui sopra

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>