LEONARDO
RID Articoli Mese
Argomento Selezionato: Terrorismo
anteprima logo RID Chi ha colpito l'America?

Iniziano a filtrare i primi elementi che sembrano accreditare la pista terroristica per le bombe di New York e del New Jersey. Le autorità hanno catturato dopo una sparatoria un Afghano, Ahmad Khan Rahami, mentre si parla ormai apertamente di terrorismo con legami internazionali ed altre 5 persone sono state fermate. Al momento non è giunta tuttavia nessuna rivendicazione, a differenza di quanto accaduto, invece, per l'attacco a colpi di coltello condotto da Dahir Adan nel centro commerciale di St. Cloud, Minnesota, rivendicato prontamente da Amaq, il "megafono" dello Stato Islamico

anteprima logo RID Attacco all'Europa

Gli ultimi episodi di terrorismo, dalla Francia, alla Germania, dimostrano un fatto estremamente chiaro: l'Europa è sotto attacco. L'ultimo obbiettivo, con quanto accaduto a Saint-Etienne-du Rouvray, è la Chiesa cattolica, uno dei pilastri dell'idea stessa d'Europa. In questo IS ha compiuto un salto in avanti significativo rispetto ad Al Qaeda, tradizionalmente più prudente sul versante dello scontro con la Chiesa

anteprima logo RID Il terrorismo diventa post-ideologico

Se c'è una cosa che lo Stato Islamico ha dimostrato in questi anni è di sapersi adattare ad ogni tipo di contesto, politico-strategico e militare. In tal senso lo Stato Islamico sembra costituire un'organizzazione assolutamente de-ideologizzata capace di ospitare tra i suoi ranghi tanto jihadisti di lunga data ceceni quanto ex saddamiti o ex gheddafiani o, ancora, soggetti marginalizzati delle periferie europee, per finire alla nuova frontiera degli “psichiatrici”

anteprima logo RID Guerra civile d'Europa

La strage del lungomare di Nizza fa ripiombare la Francia nell'incubo terrorismo. In realtà, come dimostra lo stato d'emergenza ancora in vigore nel Paese, e adesso esteso per altri 3 mesi, non ne è mai uscita. Se guardiamo alla frequenza e all'intensità degli attacchi terroristici che hanno colpito la Francia e l'Europa negli ultimi 2-3 anni si può ormai tranquillamente parlare di guerra civile d'Europa

anteprima logo RID I mille volti dello Stato Islamico

Se c'è una cosa che lo Stato Islamico ha dimostrato in questi anni è di sapersi adattare ad ogni tipo di contesto, politico-strategico e militare. Nessuno stupore, dunque, se gli autori del massacro dell'Holey Artisan Bakery di Dacca sono figli dell'alta borghesia del Paese. In tal senso da sempre su queste colonne parliamo di Stato Islamico come di organizzazione assolutamente de-ideologizzata capace di ospitare tra i suoi ranghi tanto jihadisti di lunga data ceceni quanto ex saddamiti o ex gheddafiani

anteprima logo RID Il voltafaccia che chiama sangue

L'attacco all'aeroporto di Istanbul di ieri sera, al di là delle sue drammatiche conseguenze immediate, riporta in primo piano la questione della sicurezza della Turchia. Il Paese si dibatte in una crisi senza precedenti ed è alle prese con una minaccia variegata e di diversa origine che va dall'insurrezione curda, allo Stato Islamico alla galassia marxista, da sempre una nebulosa estremamente forte in Turchia. Sullo sfondo uno Stato prossimo all'autoritarismo dove esiste il monopolio politico di Erdogan e del suo partito e dove gli spazi di libertà sono ridotti al lumicino

  1 2 3 4 5