anteprima Haftar si riprende la Mezzaluna, e l’Italia? 15-03-2017

Le forze fedeli al Generale Haftar hanno riconquistato i terminal petroliferi della cosiddetta Mezzaluna libica di Sidra e Ras Lanuf. I miliziani islamisti della Benghazi Defence Brigade, scissionisti del Consiglio dei Rivoluzionari di Bengasi che rispondono al Mufti Ghariani, che avevano conquistato i terminal 10 giorni fa, e le Guardie Petrolifere di Saleh Abu Khamada, inviate dal Consiglio Presidenziale di Serraj a presidiarli assieme a miliziani misuratini, si sono ritirate per ri-raggrupparsi nell'oasi di Jufra. La controffensiva di Haftar – condotta con l'ausilio di mercenari del Ciad e del Sudan, e pare anche di contractors russi, è stata supportata da intensi raid aerei rivelatisi decisivi. Raid che potrebbero essere stati in parte condotti pure da velivoli dell'Aeronautica Egiziana, anche se al momento non ci sono conferme, dopo che per giorni gli uomini di Haftar avevano chiesto aiuto al Cairo per ristabilire la situazione.

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Trump vuole 12 portaerei 14-03-2017

Il 2017 era già destinato ad essere un anno di svolta per le super portaerei americane, con il definitivo pensionamento della prima unità a propulsione nucleare ENTERPRISE (radiata il 3 febbraio 2017), e la consegna della GERALD FORD, capoclasse del nuovo gruppo di portaerei successive alle 10 NIMITZ, realizzate tra il 1968 e il 2009, attesa entro aprile. 

a cura di Giuliano Da Frè
anteprima Ocean Explorer 2017 14-03-2017

Quattro giorni di esercitazioni per nave Carabiniere in prosecuzione alla campagna in Sud-Est Asiatico e Australia. Dopo la sosta a Melbourne, ultima tappa delle quattro previste in Australia, la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) ha preso parte, dall'1 al 5 marzo, alla Ocean Explorer: momento addestrativo ricorrente per le unità della Royal Australian Navy. La fregata della Marina si è unita a unità australiane, neozelandesi e spagnole al largo delle coste di Fremantle, nello stato del Western Australia. All'esercitazione hanno preso parte nel complesso 14 navi, 1 sommergibile, 4 aerei e gli elicotteri organici delle singole unità. Assetti che si sono confrontati in differenti tipologie di addestramento: aereo, di superficie e subacqueo.

a cura di Marina Militare
anteprima La battaglia della Mezzaluna petrolifera 13-03-2017

La situazione nella Mezzaluna petrolifera libica si fa sempre più calda. Dopo circa una settimana di brevi scontri, che hanno fatto seguito alla conquista dei terminal petroliferi di Ras Lanuf e Sidra da parte delle Brigate di Difesa di Bengasi, le forze del Gen. Haftar, ammassate tra Agedabia e Brega – uno dei terminal ancora sotto il loro controllo, insieme a quello di Zueitina – hanno lanciato una pesante controffensiva.

a cura di Andrea Mottola
anteprima NATO e Mediterraneo, comporre i pezzi del puzzle 10-03-2017

Il proseguire degli scontri in Libia tra Haftar e altre milizie, nonché la debolezza del Governo Serraj, ognuno con i suoi protettori e nemici tra gli Stati nord africani, medio orientali e occidentali. Il contingente dei Marines recentemente dispiegato nelle operazioni in Siria contro lo Stato Islamico. Il flusso di migranti e profughi verso l’Europa che nel 2016 ha segnato, secondo i dati ONU, 181.405 sbarchi in Italia e 173.447 in Grecia, per un totale di oltre 350.000 ingressi. L’avvertimento degli esponenti dell’Amministrazione Trump agli alleati NATO sulla spesa per la Difesa, con la soglia del 2%, e sul fatto che gli Stati Uniti rivedranno i loro impegni nella sicurezza europea di conseguenza. La spinta da parte di diversi stati membri, al di qua e al di là dell’Atlantico, perché l’Alleanza Atlantica si occupi maggiormente di contrasto al terrorismo internazionale di matrice islamica. La decisione di stabilire a Napoli un “hub” della NATO per il “fianco sud”, che si occupi in primo luogo di intelligence a a

a cura di Alessandro Marrone*
anteprima Clinica italiana a Mogadiscio 10-03-2017

Questa mattina, all’interno dell’International Campus di Mogadiscio – sede del Quartier Generale di EUTM - Somalia e della componente nazionale (IT-NSE) di supporto alla missione di addestramento dell’Unione Europea – è avvenuta la cerimonia di chiusura di un progetto tutto italiano che in pochi mesi ha portato alla costruzione di una clinica nell’area di Garasbaleey, uno dei 18 distretti della capitale somala che oltre ad essere tra i più popolati era l’unico senza la presenza di un presidio sanitario.

a cura di Stato Maggiore Difesa
anteprima I Marines in Siria 09-03-2017

Un contingente di Marines è stato dispiegato nella Siria settentrionale per supportare l'offensiva contro Raqqa condotta dalle Syrian Democratic Forces, egemonizzate dai curdi dell'YPG. I Marines si aggiungono ai circa 400-500 operatori delle Forze Speciali americane – Berretti Verdi e Rangers - già presenti nell'area nell’ambito delle operazioni contro IS. Il contingente dei Marines dovrebbe essere composto da circa 200-300 unità, appartenenti al 1° Battaglione della 11ª MEU (Marines Expeditionary Unit) di Camp Pendleton, una batteria di artiglieria su obici M777 da 155 mm ed un elemento di aviazione con convertiplani V-22 OSPREY ed elicotteri d'attacco AH-1W SUPER COBRA o AH-1Z VIPER. Questo dispiegamento ricalca quello avvenuto a partire dalla primavera 2016 in Iraq, per il supporto delle operazioni contro Mosul, ad opera di elementi della 26ª MEU e come in quel caso ha portato all’immediata costituzione di un outpost per il supporto di fuoco di artiglieria.

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Premio EURIDICE a Caterina Bagnardi 09-03-2017

Caterina Bagnardi, Presidente della F.I.L.E. (Federazione Liberi Editori, Federazione di cui fa parte anche RID), si è aggiudicata il Premio EURIDICE 2017. Il Premio è stato istituito dal Conservatorio di Musica “Tito Schipa”, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Lecce, ed ha visto la premiazione svolgersi ieri in occasione della Festa dell’8 Marzo. L'iniziativa ha voluto conferire un riconoscimento a donne ionico-salentine che si sono distinte nell’imprenditoria, nelle arti, nel sociale, nella cultura, nell’impegno civico, nella creatività. La motivazione della premiazione a Caterina Bagnardi così recitava: “per essersi distinta gestendo la società di comunicazione istituzionale e politica, avendo tra i vari clienti anche il Comune di Taranto. Per essere stata, inoltre, eletta Presidente della F.I.L.E. (Federazione Liberi Editori) che ha come associati diversi quotidiani pubblicati in diverse parti d’Italia”.

a cura di Redazione
anteprima Risiko navale nel Mar Cinese Meridionale 08-03-2017

La “prima volta” del neo Presidente americano Donald Trump riaccende la tensione nel Mar Cinese Meridionale, e rilancia il riarmo navale nel sud-est asiatico. La notizia che la seconda portaerei cinese (e la prima ad essere realizzata localmente) è prossima al varo, riportata anche su queste colonne, non è probabilmente uscita a caso. Da oltre 2 settimane, infatti, il gruppo da battaglia americano Carrier Strike Group-1 incentrato sulla portaerei a propulsione nucleare VINSON (e comprendente il caccia WAYNE MAYER, tipo BURKE-Flight 2A, ma del lotto già armato col nuovo cannone da 127/62 mm), incrocia nel Mar Cinese Meridionale. Ossia la regione marittima che Pechino considera “giardino di casa”, e che in attesa di poter schierare i previsti 4 gruppi da battaglia basati sulle 2 portaerei Type-001A in configurazione CATOBAR, e sulle 2 Type-002, quasi delle super-carrier nucleari

a cura di Giuliano Da Frè