LEONARDO
RID Articoli Mese
anteprima logo RID Altri 105 F-35 per il Giappone

Il Governo giapponese ha approvato l'acquisizione di altri 105 caccia multiruolo F-35, in aggiunta ai 42 già ordinati (di cui 9 già consegnati). Di questi 105 nuovi F-35, una quarantina dovrebbero essere in versione a decollo corto e atterraggio verticale STOVL. L'intenzione del Giappone, infatti, sembra quella di modificare le 2 grandi portaelicotteri tuttoponte classe IZUMO da 27.000 t per dotarle di sky-jump e, dunque, della possibilità di operare con l’F-35B. Un passo storico che farebbe cadere un’altra delle limitazioni imposte al Paese dopo la Seconda Guerra Mondiale, ma che alla luce dei nuovi scenari, e della spettacolare ascesa del potere aero-navale cinese, non ha più senso di esistere. In tale quadro, il consenso americano ad una tale modifica della politica estera e di sicurezza del Giappone sarebbe scontato. Tutti i nuovi velivoli dovrebbero essere prodotti nella FACO “verticale” di Nagoya (la terza al mondo dopo Forth Worth e Cameri) che, a regime, dovrebbe realizzare 6 esemplari l’anno.

a cura di
anteprima logo RID Il Brasile riceve il primo SCORPENE

Lo scorso 14 dicembre, presso i cantieri navali di Itaguaì, è stato consegnato il RIACHUELO, primo sommergibile d’attacco classe SCORPENE destinato alla Marinha do Brasil. 

a cura di
anteprima logo RID Australia: vicino l’accordo per il SEA 1000

Dopo circa 2 anni dal loro inizio, il Governo australiano avrebbe concluso i negoziati concernenti un strategic partnership agreement (SPA) con l’azienda francese Naval Group, nell’ambito del programma per i futuri sottomarini australiani (Future Submarine Program – SEA 1000). 

a cura di
anteprima logo RID Leonardo: ecco la Divisione Elettronica

Passo importante nel processo di riordinamento ed efficientamento organizzativo di Leonardo. La società, in un comunicato, ha infatti annunciato la costituzione della nuova Divisione Elettronica nella quale confluiscono le attuali Divisioni Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale, Sistemi Avionici e Spaziali e Sistemi di Difesa. Nel complesso si tratta di una Divisione da 5,5 miliardi di euro di ricavi, la cui responsabilità viene affidata a Norman Bone, attuale Capo della Divisione Sistemi Avionici e Spaziali, nonchè Presidente e Managing Director di Leonardo MW (ovvero Leonardo Uk). Questa nuova realtà raggruppa così, oltre a tutte le attività elettroniche del gruppo (le ex SELEX), anche quelle relative ai sistemi di difesa con artiglierie navali e terrestri, torrette per mezzi corazzati, siluristica e sensoristica subacquea (ex OTO Melara e WASS). Leonardo ha inoltre comunicato che la responsabilità della neo-costituita Divisione Cyber Security è assegnata a Barbara Poggiali.

a cura di
anteprima logo RID Altri 4 M-346 per la Polonia

Leonardo ha annunciato che il Ministero della Difesa della Polonia ha esercitato le opzioni per l'acquisizione di ulteriori 4 velivoli per l’addestramento avanzato M-346. L’esercizio delle opzioni, del valore di circa 130 milioni di euro, include il supporto logistico e un aggiornamento del sistema IFF dell'intera flotta di M-346 polacchi allo standard NATO STANAG 4193 Edition 3 sviluppato da Leonardo. Con una flotta di 16 velivoli, che sarà completata entro il 2022, la Polonia diventa il secondo maggiore cliente export dell’addestratore avanzato di Leonardo dopo Israele. Gli M-346 ad oggi ordinati da Italia, Polonia, Singapore e Israele sono in totale 76.

a cura di
anteprima logo RID Il bombardiere B-21 completa la CDR

Tra il 28 ed il 30 novembre scorsi, l’USAF ha completato la Critcal Design Review (CDR) del futuro bombardiere strategico stealth Northrop Grumman B-21 RAIDER.

a cura di
anteprima logo RID EUROMALE: si consolida il progetto

Il nuovo UAV europeo da ricognizione e strike EUROMALE ha ufficialmente completato la Preliminary Design Review. Nelle prossime settimane Airbus, in qualità di prime contractor del progetto, dovrebbe ricevere il contratto per lo sviluppo e la progettazione di dettaglio. L’obbiettivo, ricordiamolo, è avere l’EUROMALE in servizio nel 2025. Il programma, che riunisce Italia, Francia, Germania e Spagna, vede la partecipazione nel team guidato da Airbus, anche di Dassault, e Leonardo. Il velivolo si presenta di notevoli dimensioni, presumibilmente nella categoria "super-MALE" delle 5-6 t, ed apertura alare altrettanto notevole. Leonardo dovrebbe avere nel progetto una quota nell’ordine del 20-25%.

a cura di
anteprima logo RID Attacco a Strasburgo

Dopo mesi di relativa tranquillità, l’Europa torna ad essere scossa dalla minaccia terroristica. Questa volta l’obbiettivo è stato il Mercatino di Natale di Strasburgo, sede del Parlamento europeo. L’attacco è stato condotto dal 29enne Chérif Chekatt che ha aperto il fuco contro la folla, uccidendo 4 persone e ferendone altre, tra cui il giornalista radiofonico italiano Antonio Megalizzi. Il killer è poi riuscito a fuggire ed è tuttora braccato dalle forze di polizia. Al momento non c’è stata nessuna rivendicazione, ma il profilo è quello classico di chi anche in passato ha colpito l’Europa in nome dell’ISIS. Si tratta, infatti, di un cittadino francese, nato nella stessa Strasburgo, di origine nordafricana e già segnalato con la cosiddetta “Fiche S” dalle autorità francesi come elemento radicalizzato. Un criminale comune, che ben conosce la città e i suoi quartieri, che avrebbe poi abbracciato la causa nichilistico-jihadista dell’IS come altri suoi “colleghi” protagonisti negli ultimi anni di alcuni attacchi che hanno funestato l’Europa. Al momento, però, come si diceva, non c’è rivendicazione. Lo Stato Islamico è stato duramente colpito nel quadrante siro-iracheno e la sua presenza è adesso circoscritta ad alcune aree desertiche a cavallo del confine. Tuttavia, l’organizzazione ha dato dimostrazione di sapersi adattare dinamicamente e colpire lo stesso, e, sopratutto, sembra rafforzarsi in altri contesti, a cominciare dall’Afghanistan e dal Sahel, quest’ultimo vero e proprio “ventre molle” dell’Europa.

a cura di
anteprima logo Stato Maggiore Difesa Mangusta 2018

Mangusta 2018: esercitazione interforze delle Forze Armate

Paracadutisti della Folgore e del Tuscania, assetti dell’Aeronautica e paracadutisti USA impegnati nella esercitazione Mangusta 2018

a cura di
anteprima logo Esercito Italiano Il 3° Reggimento Alpini è CREVAL

Il 3° reggimento alpini ha superato con successo la valutazione CREVAL (Combat Readiness Evaluation) della NATO

a cura di
anteprima logo Marina Italiana La Marina premia le tesi di laurea

Durante una cerimonia presso il Circolo Sottufficiali di Roma sono stati premiati i vincitori del Concorso Nazionale a Premi per Tesi di Laurea sul tema “La Marina Militare italiana nella storia contemporanea”. Il concorso, aperto a tutti gli studenti universitari, è stato bandito lo scorso gennaio dallo Stato Maggiore della Marina per stimolare una discussione qualificata circa l’importanza della marittimità per il nostro Paese e del ruolo e le funzioni della Forza Armata nel settore della sicurezza marittima, della salvaguardia degli interessi nazionali e del comparto duale e complementare a supporto della collettività. Quella del 2018 è stata un’edizione di grande successo per il concorso che ha visto la presentazione di elaborati da parte di ben 25 studenti provenienti da 14 tra i più prestigiosi atenei italiani. Le tesi sono state esaminate da una Commissione presieduta dal Capo dell’Ufficio Storico della Marina Militare e composta da storici navali e accademici membri del Comitato Consultivo, organo collegiale di consulenza storico-scientifica dell’Ufficio Storico della Marina Militare.

I vincitori sono:

-Primo premio - Dott.ssa PERESSUTI Silvia (Università degli Studi VENEZIA - CA' FOSCARI) con la tesi di laurea dal titolo “IL MUSEO STORICO NAVALE DI VENEZIA: STORIA DELLE COLLEZIONI” -Secondo premio - Dott.ssa FRAPICCINI Marika (Università degli Studi di MACERATA) con la tesi di laurea dal titolo “CENTO ANNI IN BALIA DELLE ONDE - MEMORIA DI UN ANTENATO A BORDO DEL FAA' DI BRUNO”

-Terzo premio - Dott. ORLANDO Roberto Carmine (Università degli studi di BARI - ALDO MORO) con la tesi di laurea dal titolo “IL RUOLO ECONOMICO DELLE STRUTTURE MILITARI A  TARANTO: QUADRO STORICO E IPOTESI DI VALORIZZAZIONE”

-Premio speciale per l’originalità del tema - Dott.ssa FIRRIOLO Valeria (Università degli studi di GENOVA) per la tesi dal titolo “LA TERRA VISTA DAL MARE”.

Hanno meritato una menzione speciale:

-Dott. COPPOLA Vincenzo (Università degli Studi di ROMA – SAPIENZA) per la tesi di laurea dal titolo “LA POLITICA MIGRATORIA ITALIANA A SEGUITO DELLE PRIMAVERE ARABE: IL RUOLO DELLA MM NEL MEDITERRANEO”.

-Dott.ssa SERAFINI Doriana (Università degli Studi di ROMA - TOR VERGATA) per la tesi di laurea dal titolo “LA DISCRIMINAZIONE DEGLI UFFICIALI INFERIORI E SUPERIORI DELLA MARINA MILITARE: L'INVENTARIO DELLE CARTE DELLA COMMISSIONE DIPARTIMENTALE D'INCHIESTA DI NAPOLI”.

-Dott.ssa VANNOZZI Sara (Università degli Studi di ROMA - TOR VERGATA)  per la tesi di laurea dal titolo “LA DISCRIMINAZIONE DEI PRIGIONIERI DELLA MARINA MILITARE PROVENIENTI DALL'ESTREMO ORIENTE:INVENTARIO DELLE CARTE DELLA COMMISSIONE D'INCHIESTA CORPO EQUIPAGGI MARITTIMI DI NAPOLI”.

Grazie alla disponibilità ed alla collaborazione con la Marina Militare, RID pubblicherà prossimamente in esclusiva su www.rid.it gli elaborati in formato integrale.

a cura di
anteprima logo Aeronautica Italiana Scramble per gli intercettori dell’AM

L’intervento immediato degli Eurofighter è avvenuto su ordine del centro operativo NATO di Torrejon per verificare un traffico civile senza contatto radio

a cura di
  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>